Raccolta Funghi

fungoLa raccolta funghi è consentita previo permesso rilasciato dal Comune e da tutti gli uffici postali con versamento dell’importo sul conto corrente dell'Unione Comuni dell'Alta Anaunia. Il permesso deve essere compilato in ogni sua parte, specificando il nome del possessore, il periodo di svolgimento della raccolta, e nella causale la dicitura “versamento per la raccolta funghi”. E’ personale e non trasferibile.

UNIONE COMUNI DELL’ALTA ANAUNIA

Bollettino postale
Conto N. 1027195526

Bonifico Bancario:
IBAN IT 16F0760101800001027195526
(valido per i Comuni di Amblar, Cavareno, Dambel, Don, Fondo, Malosco, Romeno, Ronzone, Ruffré-Mendola e Sarnonico)

Tariffe:
€ 10    1 giorno
€ 18    3 giorni
€ 24    1 settimana
€ 40    2 settimane
€ 60    1 mese

 

Estratto del D.P.P. 26 ottobre 2009, n. 23-25/Leg
(Regolamento di attuazione del titolo IV, capo II della L.P. 23 maggio 2007 n. 11 Legge provinciale sulle foreste e sulla protezione della natura) La raccolta dei funghi spontanei, sia commestibili che non, è ammessa in quantità non superiore a due chilogrammi al giorno per persona di età superiore ai dieci anni. I minori di anni dieci possono esercitare la raccolta solo se accompagnati da una persona adulta, fermo restando il limite massimo ammesso. Il limite massimo ammesso non si applica qualora il singolo esemplare, non in aggiunta ad altri, ecceda da solo il predetto limite. È fatto obbligo di pulire sommariamente i funghi sul posto di raccolta e di trasportarli solo a mezzo di contenitori forati e rigidi. È vietato danneggiare o distruggere i funghi sul terreno e usare nella raccolta rastrelli, uncini ed altri mezzi che possono danneggiare lo strato umifero del terreno. E’ vietato altresì effettuare la raccolta dei funghi dalle ore 19.00 alle ore 7.00. La denuncia di raccolta funghi è personale e non trasferibile e va presentata dall’interessato al comune nel cui territorio intende esercitare la raccolta oppure ad uno dei comuni appartenenti all’ambito territoriale sovra comunale omogeneo istituito per la raccolta dei funghi. La ricevuta del versamento della somma per la raccolta dei funghi, effettuato secondo diverse modalità da verificare nel comune interessato, sostituisce la denuncia di raccolta funghi e costituisce titolo sufficiente per la stessa. Sono esentati dal versamento i soggetti residenti o comunque nati in uno dei comuni della provincia di Trento (muniti di valido documento di identificazione), i proprietari o possessori dei boschi, i cittadini iscritti all’anagrafe degli italiani residenti all’estero (AIRE) di un comune della provincia, i soggetti che godono di diritto di uso civico (fa fede anche un’autocertificazione). Il comune o le comunità possono rilasciare dei permessi speciali gratuiti, in determinate circostanze e secondo criteri ben stabiliti.  Per informazioni sulle agevolazioni previste dalla normativa, prego rivolgersi presso i singoli Comuni. Per approfondimenti, si rimanda al testo della L.P. ed al relativo regolamento di attuazione.