Cappella della Madonna Brusada

Nel cuore dei Pradiei lungo la pista ciclopedonale tra Sarnonico e Fondo, all’ombra di due grandi alberi, si trova la cappella della Madonna Brusada.

La cappella venne costruita dagli abitanti dei paesi limitrofi per ricordare il martirio di Orsola Covi di Seio che, appena ventenne, nei pressi della croce che ancora oggi segna il confine tra il comune di Fondo e quello di Sarnonico, venne brutalmente assassinata da un pretendente respinto il 26 maggio del 1900.

Ben due volte i parenti dell’omicida, non gradendo il ricordo del fatto avvenuto in quel luogo, bruciarono la cappella, a quel tempo fatta di legno. La chiesetta venne poi costruita una terza volta, in muratura. Ancora oggi la cappella viene chiamata "brusada" proprio perché bruciò più volte.

All’interno della cappella è presente la statua della Madonna di Caravaggio, in ricordo del desiderio della giovane, espresso quell’anno, di recarsi in visita al Santuario di Caravaggio in Lombardia.


(fonte: Giovanni Battista Rizzi)

Torna su